Prevenzione e cura delle neuropatie nel ciclismo

Ti suggeriamo alcuni piccole strategie per evitare di incorrere nelle più diffuse nevralgie del ciclista.

Abbiamo già visto in altri articoli quanto siano diffuse tra i ciclisti alcune patologie dolorose causate dall’intrappolamento di alcuni nervi. La sindrome del canale di Guyon, l’intrappolamento del nervo mediano del polso, il Neuroma di Morton e la compressione del Nervo Pudendo sono certamente le neuropatie più diffuse tra chi ama il ciclismo.

È possibile però attuare delle piccole e semplici strategie per agire preventivamente sulla manifestazione del sintomo o per accelerare i processi di guarigione.

Preveniamo così!

Per la prevenzione delle neuropatie del polso è fondamentale indossare un buon paio di guanti, ben imbottiti e fare attenzione al loro logorio. I guanti per i ciclisti devono essere considerati alla stregua delle scarpe per i podisti; bisogna imparare a sostituirli quando sono usurati. È fondamentale acquisire anche buona tecnica nell’impugnare il manubrio in modo corretto, così da ridurre i traumatismi sul polso. Cambiare anche di poco posizione nell’appoggio delle mani sul manubrio, consente di variare la disposizione dei pesi e fa sì che sulle braccia si vada a scaricare una buona parte del peso del corpo. Fare attenzione a variare l’appoggio, evita il possibile insorgere di intorpidimenti alle mani e infiammazioni a carico dei nervi.

Non dimentichiamo i piedi: dobbiamo fare attenzione anche alla scelta delle calzature. La scelta delle scarpe deve essere accurata e comunque deve rispettare l'anatomia del piede. È bene evitare di stringere troppo l'allacciatura sulla porzione dell’avampiede. Anche le scarpe del ciclista sono soggette a logorio; non dobbiamo avere alcun tentennamento nel sostituire un paio di calzature evidentemente consumate; questo ci aiuterà a tenere lontana la possibile insorgenza di fastidiosi problemi.

Per prevenire la neuropatia del nervo pudendo è bene scegliere pantaloncini di buona fattura, con fondelli anatomici di qualità e con una corretta imbottitura. La scelta della sella è ovviamente determinante in questo caso, ma se è vero che sicuramente una sella di ottima gamma sia già un buon inizio, non è poi detto che si tratti di prodotti universalmente validi e adatti indistintamente a tutte le strutture anatomiche personali. Abbassare leggermente la punta della sella è un accorgimento che, in fase di sintomatologia acuta, può permettere di ridurre le sollecitazioni sul perineo e quindi alleviare la sintomatologia dolorosa.

Una volta manifestatisi i sintomi, è chiaro che il riposo sia certamente il principale provvedimento da prendere in considerazione. Oltre alla fisioterapia, che è facile da applicare per polso e piede e alla terapia medica antinfiammatoria applicata anche localmente, nei casi più ostinati si può dover ricorrere all’intervento chirurgico per risolvere situazioni cronicizzate o meccanicamente compromesse.

Conosci il tuo coach virtuale

Registrati adesso e fai gratuitamente l'autotest per sapere che atleta sei

Registrati

Fatti allenare dal campione del mondo Alessandro Ballan

Registrati e scarica gratuitamente 3 video lezioni

Registrati

INSTANT INSURANCE

Se sei iscritto alla Maratona Dles Dolomites Bikevo ti regala la copertura assicurativa per te e la tua bici.

Vai su Formulabici.com registrati per ottenere il codice di attivazione gratuita con l’App Bikevo.