• Ciclisti di fronte al colosse di Roma alla partenza della Granfondo Campagnolo Roma

    SICUREZZA

    VII Granfondo Campagnolo Roma

Redazione

Un viaggio in bici sulle strade della grande storia

Il 14 ottobre 2018 la capitale diventerà per un giorno ‘la mecca’ degli appassionati del ciclismo. Un palinsesto di manifestazioni da vivere in sella e da condividere con tanti amici; il tutto sempre in piena sicurezza grazie a Bikevo.

VII Granfondo Campagnolo Roma

Per nutrire le grandi passioni ci voglio eventi in grado di gratificare chi li vive. È questa l’idea di fondo che anima la Granfondo Campagnolo Roma, che si prepara anche quest’anno a regalare una giornata di entusiasmo e piacere di vivere l’amore per il ciclismo, immersi nel fascino di una città che ha scritto la nostra storia e che ancora oggi ammalia milioni di turisti da tutto il mondo.

La Granfondo Campagnolo Roma infatti, è forse una delle risposte meglio riuscite alla crescente domanda di eventi dedicati agli amanti della bicicletta, che non esasperino la componente agonistica, ma che sappiano piuttosto coniugare l’amore per lo sport e la fatica con concetti importanti come la sostenibilità. Quella dell’evento capitolino è infatti l’espressione di un certo modo di interpretare il ciclismo che sta prendendo sempre più piede e che guarda alla bicicletta come stile di vita e che strizza l’occhio al grande piacere di praticare questo sport in uno dei territori, come quello italiano, che più e meglio sanno celebrarne la grandezza.

 

Il tracciato

120 chilometri circa per un dislivello di 2.000 metri totale. Indubbiamente non una scampagnata, quanto piuttosto un tracciato impegnativo e adatto a chi ha potuto accumulare un po’ di chilometri nel corso dell’estate e non è proprio alle prime armi quanto ad allenamento. Si parte dal centro di Roma passando per i Fori Imperiali, piazza Venezia, piazza Argentina, Corso Rinascimento, S.Andrea della Valle, via Tomacelli, largo Goldoni, via del Corso, piazza del Popolo, LungoTevere fino a via di Porta San Sebastiano.

Poi da lì si prosegue fuori dalla città, verso i Castelli e le quattro salite cronometrate che precedono il rientro verso Roma. La prima è la Panoramica (Lago di Albano) e misura 2.3 chilometri, con una pendenza media del 5.9% e massima dell’8%. Poi tocca al Murus (Rocca di Papa) con i suoi 1.1 chilometri, con una pendenza media del 10.3% e un picco del 16%. Si prosegue poi fino a Rocca Priora che con i suoi 6 chilometri e una pendenza media del 6.3% e massima del 13%, per chiudere con il Rostrum (Montecompatri) di 720 metri con una pendenza media del 12% e tratto in pavè che raggiunge il 18%.

Non sarà il tempo totalizzato sull’intero percorso ma proprio queste quattro salite a concorrere alla stesura della classifica finale, la Campagnolo Climbing Championship, che risulterà proprio dalla sommatoria di questi quattro tratti di percorrenza.

Questo significa che la parte restante del tracciato potrà essere goduta in maniera totale.

 

In Bici ai Castelli: il ciclismo spalanca le braccia a tutti

Non solo agonismo però a Roma nel weekend della manifestazione. Con un tracciato di 60 km immerso nelle bellezze del territorio e della città, In Bici ai Castelli sarà l’occasione per tutti di passare una giornata in compagnia di tanti altri appassionati portandosi dal centro fino al Lago Albano e ritorno, ammirando le bellezze dei castelli romani. 7

Una bella occasione di condivisione, senza bisogno di avere un certificato medico e con tanto di pausa pranzo a Marino sulla strada del ritorno in città. Sport, salute e divertimento sono i tre must di questa iniziativa da vivere immersi nella storia tra le vie e i monumenti che ancora oggi testimoniano la grandezza di una città che ha scritto i destini del mondo.

Alla manifestazione è possibile partecipare con ogni tipo di bici, anche quelle a pedalata assistita, così da diventare l’occasione migliore per i gruppi di pedalatori, per le famiglie e tutti coloro che cerchino solamente il desiderio di condividere dei bei momenti di gioia.

 

Imperiale Roma: fascino, tradizione e modernità per una pedalata riservata alle bici costruite prima del 1987

Fascino, tradizione e modernità sono i concetti cardine di una pedalata speciale riservata alle bici storiche. Una pedalata eroica nella Roma più affascinante e pregna di tradizione, dai Fori Imperiali, alla via Appia, a Porta San Sebastiano fino al parco della Caffarella. Un evento dedicata a coloro i quali nell’animo e nello spirito restano sempre affascinati dai sapori del ciclismo epico fatto di maglie in lana e di telai pesanti in acciaio.

 

Una festa dello sport da vivere in sicurezza con Bikevo

La Granfondo Campagnolo Roma è molto sensibile al tema sicurezza. È così che questa prestigiosa manifestazione ha scelto di avvalersi della collaborazione di Bikevo che regalerà a tutti i partecipanti 2GoBikevo, l’instant insurance a misura di ciclista,.

La manifestazione capitolina diventa così l’occasione privilegiata per trascorrere una giornata all’insegna del puro piacere di stare in sella, garantiti da una polizza assicurativa gratuita sui danni al ciclista e alla sua bicicletta, attivabile con un solo tap sullo smartphone.

Come attivare l'assicurazione

  • Scarica l'App Bikevo per iOS o Android;
  • Registra il tuo account;
  • Inserisci il codice coupon FB0024 all'interno della sezione INSTANT INSURANCE;
  • Ora sei assicurato per la tua Granfondo Campagnolo Roma.

 

Condividi con:

  • Ciclista su strada durante una tappa della vuelta espana

    Infortunio del ginocchio nel ciclismo

    La posizione in bicicletta del ciclista deve rispettare le caratteristiche anatomiche dell’atleta, pena gravi infortuni al ginocchio.

  • Ciclista impegnato durante una granfondo

    Proteggersi con l’assicurazione per ciclisti dalla frattura della clavicola

    Grazie alla sottoscrizione dell’assicurazione per il ciclismo di Bikevo Gianfranco ha ricevuto in pochi giorni il rimborso per il suo infortunio

  • cesta di frutta e verdura

    Di meno o di più? Uomini e donne!

    Nell’ultimo articolo vi ho lasciato col dubbio di come si potesse perdere la pancia (e non solo) mangiando di più. Dopo un mese di trepida attesa sono certa che meritate che vi sveli l’arcano.

  • Alessandro Ballan sui rulli da allenamento indoor durante le riprese dei video allenamenti Bikevo

    Indoor training

    Segui un buon piano di allenamenti, fuggi la noia e migliora la tua condizione in sella anche in inverno.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre informato sulle novità del mondo Bikevo, su come migliorare il tuo modo di andare in bici ed il tuo allenamento.

Ho letto e compreso ed accetto l'Informativa sulla Privacy