• SALUTE

    La crioterapia Sistemica nello Sport (prima parte)

Gianluca Melegati

La Crioterapia Sistemica si è dimostrata molto efficace per il miglioramento dell’efficienza fisica, finalizzata al raggiungimento di migliori prestazioni negli sport professionistici e amatoriali.

Abbiamo già avuto modo di introdurre il tema della crioterapia in un precedente articolo di questo blog; oggi iniziamo un percorso che si addentra maggiormente in questo tema, riportando i risultati di alcuni studi condotti proprio sugli sportivi.

Un numero sempre più grande di atleti di varie discipline si sottopone ormai regolarmente alla Crioterapia Sistemica col duplice scopo di recuperare più velocemente dopo allenamenti intensi (e migliorare quindi la performance) e di sottoporsi a un trattamento terapeutico innovativo per le lesioni traumatiche.

Esiste ampia evidenza scientifica sugli effetti positivi della esposizione al freddo estremo mediante Crioterapia Sistemica sul recupero atletico dopo esercizio strenuo.

Pournot ha condotto uno studio randomizzato su runners, che ha evidenziato una diminuzione sensibile della risposta infiammatoria ed un effetto protettivo anti-infiammatorio in atleti sottoposti a crioterapia dopo allenamento di lunga distanza.(Pournot, PlosOne, 2011).

Ziemann ha evidenziato una diminuzione significativa dei livelli di citochine pro-infiammatorie in tennisti professionisti dopo esposizione di due sedute di Crioterapia Sistemica al giorno, per 5 giorni consecutivi, con soggettivo miglioramento dello stato psico-fisico. (Ziemann, J Athl Training 2012).

La Crioterapia Sistemica si è dimostrata molto efficace nel controllo del dolore post-esercizio eccentrico, condizione molto comune in atleti sia agonisti che amatoriali, praticanti le discipline sportive più disparate.

Il dolore post-esercizio (DOMS, delayed onset of muscle soreness) si manifesta alcune ore dopo un esercizio impegnativo ed è in grado di ritardare il recupero fisico-atletico dell’individuo, con grave disagio nel caso in cui il soggetto sia sottoposto a periodi di allenamento intenso con sedute molto ravvicinate.

Questa condizione dolorosa, molto comune, entra nel quadro clinico più ampio del cosiddetto EIMD (Exercise - Induced Muscle Damage), caratterizzato anche da un aumento della risposta infiammatoria, da un aumento delle proteine del sangue e diminuzione della mobilità articolare.

Banfi ha dimostrato una notevole diminuzione di CK, LDH e sICAM di atleti di potenza dopo esposizione a 5 giorni consecutivi di Crioterapia Sistemica, con conseguente controllo dei sintomi legati allo stress muscolare post-esercizio (Banfi J Therm Biol, 2009).

Kruger ha condotto un recentissimo studio sull’effetto della esposizione al freddo estremo di 11 atleti ben allenati, dopo un periodo di allenamenti incentrati su fasi ad alta intensità e intensità moderata e ha dimostrato un evidente effetto positivo sul recupero atletico, sul controllo dei sintomi legati allo stress muscolare e sul miglioramento della performance dopo trattamento mediante criosauna. (Kruger, Int J Sports Phys and Perform, 2015 ).

Ferreira-Junior ha valutato la forza eccentrica del quadricipite mediante test al dinamometro isocinetico in 10 atleti sottoposti a trattamento con Criosauna, tra 2 allenamenti ad alta intensità al giorno. Gli atleti sottoposti a Criosauna hanno mostrato un effetto molto positivo sul controllo dei sintomi da stress post-esercizio e un miglioramento dei livelli di forza eccentrica del quadricipite in confronto ad un gruppo di soggetti non sottoposti a criosauna.(Ferreira Jr. Int J Sports Med, 2014).

In sintesi è stato dimostrato che il trattamento mediante Criosauna può essere effettuato prima di una sessione di training o di riabilitazione dal momento che non solo non diminuisce la performance muscolare, ma al contrario aumenta i livelli di forza eccentrica.

Un altro importante effetto della Crioterapia Sistemica sugli atleti è il miglioramento della qualità del sonno, soprattutto in periodi di allenamento intenso, come dimostrato da numerosi studi scientifici.

 

Condividi con:

  • Ciclista su strada durante una tappa della vuelta espana

    Infortunio del ginocchio nel ciclismo

    La posizione in bicicletta del ciclista deve rispettare le caratteristiche anatomiche dell’atleta, pena gravi infortuni al ginocchio.

  • Ciclista impegnato durante una granfondo

    Proteggersi con l’assicurazione per ciclisti dalla frattura della clavicola

    Grazie alla sottoscrizione dell’assicurazione per il ciclismo di Bikevo Gianfranco ha ricevuto in pochi giorni il rimborso per il suo infortunio

  • cesta di frutta e verdura

    Di meno o di più? Uomini e donne!

    Nell’ultimo articolo vi ho lasciato col dubbio di come si potesse perdere la pancia (e non solo) mangiando di più. Dopo un mese di trepida attesa sono certa che meritate che vi sveli l’arcano.

  • Alessandro Ballan sui rulli da allenamento indoor durante le riprese dei video allenamenti Bikevo

    Indoor training

    Segui un buon piano di allenamenti, fuggi la noia e migliora la tua condizione in sella anche in inverno.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre informato sulle novità del mondo Bikevo, su come migliorare il tuo modo di andare in bici ed il tuo allenamento.

Ho letto e compreso ed accetto l'Informativa sulla Privacy