• in bici sulla neve

    NEWS

    Il Natale del ciclista: quelli che “Vorrei pedalare a Natale”

Redazione

In questo periodo dell’anno sembra proprio che l’unica forma di allenamento possibile sia quella della “corsa ai regali”. Sembra proprio di non poter sfuggire a questo tour de force.

Perché è difficile allenarsi a Natale?

In questo periodo dell’anno sembra proprio che l’unica forma di allenamento possibile sia quella della “corsa ai regali”. Sembra proprio di non poter sfuggire a questo tour de force.

La sensazione è che il tempo per gli allenamenti improvvisamente si riduca, che i weekend debbano essere dedicati solamente ai preparativi dei festeggiamenti. Questo costringe le nostre amate biciclette nei garage o nelle cantine. Dicembre non è solo il mese della corsa ai regali e dei cenoni, ma anche quello delle vacanze sulla neve e dei conti alla rovescia per Capodanno.

Tutto si complica ulteriormente e la prospettiva diventa quella di un “arrivederci a gennaio” con il ciclismo. Insomma agende d’allenamento stravolte, abitudini di allenamento abbandonate e condizione atletica condannata al declino.

bici da strada distesa

Strategie per restare in forma a Natale

Ma sei proprio sicuro che a Dicembre non si possa invece fare il miracolo e restare in forma? Esiste un modo intelligente per non buttare via tutta la fatica fatta fin qui e mantenere la forma fisica facendo dribbling tra le feste.

Non essere rigido!

Giorni fissi, orari prestabiliti, successione dei lavori sono paletti che difficilmente potrai mantenere. Non puoi pensare di rimanere fedele al tuo piano di allenamento e alle uscite lunghe del weekend. Troppi impegni extra. Sii più flessibile e prova imponendoti comunque almeno tre allenamenti a settimana, giocando sulla scelta dei giorni.

Dedicati all’allenamento indoor

L' allenamento indoor ti potrà venire in aiuto in questo. Ti consentirà di sfruttare le ore più strategiche del giorno per il tuo allenamento in bici.

Sfrutta al meglio il tempo libero, non appena si presenta l’occasione. L’organizzazione può fare la differenza. Prendi carta e penna e focalizzati su tutte le cose che devi fare. Scoprirai che ci saranno orari nei quali nessuno potrà pretendere di averti in esclusiva, come le prime ore della mattina o le pause pranzo non festive.

Allenamento indoor ciclismo

 

A tavola tieni le briglia corte!

Se è vero che Natale è per tradizione una giornata da dedicare alla famiglia, è altrettanto vero che forse qualche deroga la si può fare a Santo Stefano, alla vigilia e a Capodanno.

In questi giorni sarà probabilmente più semplice prendersi qualche pausa per l’allenamento. Il 25 quindi anche se sarai obbligato a tante ore seduto a sgranocchiare ogni tipo di cibaria, cerca di giocare d’astuzia con la quantità delle pietanze con le quali ti riempi il piatto. Concediti porzioni ridotte e prediligi cibi non eccessivamente calorici.

Nei giorni liberi opta per pasti molto leggeri, ricchi di frutta e verdura o zuppe di legumi e cereali. In questo modo riuscirai a compensare gli sgarri del Natale.

Nella sezione alimentazione del nostro blog troverai numerosi consigli per la tua alimentazione.

Breve ma intenso!

Ti sarà difficile in questi giorni pianificare il lunghissimo in sella o immaginare di restare più ore sui tuoi rulli o smart trainer a spingere watt. Invece di pedalare molte ore durante uscite all’esterno, prova allenamenti brevi indoor a ritmi decisamente più intensi o con un piano di training specifico che ti consenta di fare una buona dose di qualità in una quantità di tempo più contenuta.

Fai salire le pulsazioni inserendo variazioni decise di ritmo e lavori di resistenza alla soglia o di SFR in salita. Questo tipo di gestione darà uno strattone al tuo metabolismo e ti consentirà di continuare a bruciare calorie anche nelle ore successive all’allenamento.

Chiedi a Babbo Natale un regalo che sia la soluzione!

A Babbo Natale probabilmente non credi più da qualche anno e quindi non ti troverai in grande difficoltà nell’esprimere i tuoi desideri di regalo direttamente ai tuoi cari. Un’ottima soluzione potrebbe essere quella di chiedere per Natale di ricevere il miglior programma di video allenamenti in circolazione di 24 o 36 settimane guidato dal Campione del Mondo Alessandro Ballan, oppure un piano di abbonamento al Bike Personal Coach più desiderato dai ciclisti. Quale scusa migliore per sparire qualche ora dalle tavole imbandite per andare a testare i tuoi regali fiammanti?

Non solo ciclismo per forza!

La famiglia reclama la Settimana Bianca? Le località sciistiche non sono certo la migliore delle situazioni per trovare strade adatte agli allenamenti. Ghiaccio, freddo pungente, carreggiate ristrette dai cumuli di neve, traffico veicolare e pedonale, sono solo alcuni degli elementi che possono frapporsi tra te e i tuoi programmi di training. Ricorda però una cosa: il tuo cuore, quando batte vicino o sopra alla soglia, non riconosce se stai nuotando, correndo, pedalando o remando! Fai uno strappo. Dedicati allo sci, meglio se quello di fondo o l’alpinismo. La tua gamba non ci perderà moltissimo!

Condividi con:

  • Ciclista su strada durante una tappa della vuelta espana

    Infortunio del ginocchio nel ciclismo

    La posizione in bicicletta del ciclista deve rispettare le caratteristiche anatomiche dell’atleta, pena gravi infortuni al ginocchio.

  • Alessandro Ballan sui rulli da allenamento indoor durante le riprese dei video allenamenti Bikevo

    Allenamento indoor ciclismo

    Segui un buon piano di allenamenti, fuggi la noia e migliora la tua condizione in sella anche in inverno.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre informato sulle novità del mondo Bikevo, su come migliorare il tuo modo di andare in bici ed il tuo allenamento.

Ho letto e compreso ed accetto l'Informativa sulla Privacy