La crioterapia Sistemica nello Sport (seconda parte)

È stato dimostrato che il trattamento mediante Criosauna può essere effettuato prima di una sessione di training o di riabilitazione, dal momento che non solo non diminuisce la performance muscolare, ma al contrario aumenta i livelli di forza eccentrica.

Un altro importante effetto della Crioterapia Sistemica sugli atleti è il miglioramento della qualità del sonno, soprattutto in periodi di allenamento intenso, come dimostrato da numerosi studi scientifici. Il sonno è risultato più profondo, più tranquillo e meno disturbato in un gruppo di atleti praticanti Basket di alto livello sottoposti a regolari sedute di Crioterapia Sistemica all’interno di un periodo agonistico  molto intenso, con conseguente maggior sopportazione dei carichi di lavoro e meno sensazione di fatica prima della competizione (Bouzigon, Br J Sports Med, 2014)

Galliera ha dimostrato un significativo effetto osteogenico dopo esposizione di Crioterapia Sistemica in giocatori di Rugby di alto livello, con un incremento livelli di biomarkers osteoimmunologici (OPG). Questo dimostra un positivo effetto di rimodellamento e rinforzo del tessuto osseo (Galliera, Injury, 2013).

In sintesi la Crioterapia Sistemica si è dimostrata, e continua a dimostrarsi, una metodica estremamente utile per lo sportivo, sia esso amatoriale o professionista, indicata per il trattamento di innumerevoli condizioni cliniche infiammatorie dell’apparato locomotore dello sportivo, tra le quali lesioni muscolari, sindromi dolorose da affaticamento, sindromi miofasciali, tendinopatie acute o da sovraccarico (peritendiniti, tendinosi), lesioni capsulo-legamentose.

E’ presumibile che possa avere un effetto positivo sul processo di consolidazione delle fratture. Questo per la capacità della metodica di agire sull’aumento della sintesi proteica nelle lesioni muscolari, sull’incremento della formazione di collageno nelle lesioni capsulo-ligamentose e tendinee e sulla osteogenesi e metabolismo osseo grazie alla iperperfusione sanguigna ed alla conseguente ossigenazione profonda e capillare in ogni distretto corporeo.

Questa metodica terapeutica è indicata per il trattamento di tutti gli stati infiammatori dell’apparato locomotore dello sportivo, sia amatoriale che professionista.

    *per i muscoli: lesioni muscolari, sindromi dolorose da affaticamento, sindromi miofasciali

    *per i tendini: tendinopatie acute o da sovraccarico (peritendiniti,  tendinosi)

    *per le articolazioni: lesioni capsulo-legamentose, lesioni della cartilagine articolare

    *favorisce ed incrementa la rigenerazione biologica (effetto biostimolante)

    *favorisce l’allenamento di forza e di resistenza muscolari

    *favorisce il recupero post-esercizio

    *previene il sovraccarico dell’apparato locomotore

    *combatte la infiammazione ai tessuti dovuta ad esercizio fisico strenuo

    *favorisce il recupero dopo lesione dei tessuti molli (contusioni, distorsioni, strappi) 

 

La crioterapia può garantire agli sportivi alcuni vantaggi

    * migliore irrorazione sanguigna dei tessuti e quindi un più veloce recupero post-esercizio

    * aumento della sintesi proteica e rigenerazione più veloce delle lesioni muscolari

    * influenza positiva sul sistema nervoso

    * miglioramento della qualità del sonno e dell’umore, rilassamento generale ed anche euforia

    * accelerazione della rigenerazione dopo traumi muscolari

    * spiccato effetto antiossidante: i radicali liberi hanno la loro influenza negativa in ogni infortunio o patologia cronica e rappresentano una fonte di invecchiamento dei tessuti

Conosci il tuo coach virtuale

Registrati adesso e fai gratuitamente l'autotest per sapere che atleta sei

Registrati

Fatti allenare dal campione del mondo Alessandro Ballan

Registrati e scarica gratuitamente 3 video lezioni

Registrati

INSTANT INSURANCE

Se sei iscritto alla Maratona Dles Dolomites Bikevo ti regala la copertura assicurativa per te e la tua bici.

Vai su Formulabici.com registrati per ottenere il codice di attivazione gratuita con l’App Bikevo.