Cosa puoi chiedere al tuo medico dello sport

Lo Specialista in Medicina dello Sport è quel professionista che si occupa della salute di chi pratica sport, abbracciando i campi dell’alimentazione, della traumatologia, delle metodiche di allenamento e della prevenzione.

Uno dei suoi compiti più importanti del Medico Sportivo è quello dell’accertamento dello stato di salute di chi vuole intraprendere attività sportiva agonistica.

Per partecipare a competizioni agonistiche ufficiali, infatti, è indispensabile effettuare la visita per il rilascio del “Certificato di idoneità agonistica” (D.M. 18/02/82). Non bisogna però trascurare di accertare il proprio stato di salute anche prima di praticare una qualsiasi attività sportiva amatoriale, richiedendo una seria visita medica con rilascio del “Certificato di stato di buona salute” (D.M. 28/02/83). Quest’ultimo certificato è rilasciabile dallo Specialista in Medicina dello Sport, ma anche dal proprio medico di base, mentre quello d’idoneità agonistica può essere rilasciato esclusivamente da un medico Specialista in Medicina dello Sport autorizzato. 

Una volta accertata l’idoneità del soggetto all’attività sportiva agonistica o no, il medico rimane il punto di riferimento da contattare in caso insorgano disturbi o malesseri durante la pratica. Il medico dello sport quindi, sarà sicuramente il professionista in grado di intuire le nostre necessità di sportivi e di indirizzarci verso la migliore soluzione di qualsiasi problematica possa presentarsi. 

Vediamo quindi quali sono i principali ambiti di competenza dello Specialista in Medicina dello Sport?

Ortopedia

Conoscenza imprescindibile per la prevenzione di danni causati dallo sport. Il medico potrà evidenziare il mantenimento di una cattiva postura o un vizio nell’appoggio plantare, così come un’eventuale dismetria degli arti inferiori o rischi di patologie a carico dell’articolazione del ginocchio per varismi o valgismi evidenti.  

Traumatologia

Il ciclismo non è uno sport strettamente di contatto, ma sicuramente cadute e impatti possono portare a contusioni, traumatismi osteo-articolari, lesioni muscolari, fino ai traumi cranici. Dopo aver soccorso l’infortunato e fornito le prime cure, il medico dello sport deve suggerire un protocollo di gestione del trauma e valutare se l’atleta può continuare la pratica dell’attività, evitando l’aggravarsi della lesione. 

Cardiologia

L’attività fisica coinvolge e modifica tutti gli apparati e i sistemi del nostro organismo, in risposta alle sollecitazioni imposte da determinati sforzi fisici. Uno tra gli organi maggiormente sollecitati è il cuore. Proprio nei ciclisti, così come in tutti coloro i quali si dedicano a un allenamento di endurance, si riscontra quello che viene identificato come “cuore di atleta”. Si tratta di un particolare trofismo dell’organo, ossia un aumento di volume, soprattutto a carico del ventricolo sinistro, che si rende capace di espellere a ogni contrazione una maggior quantità di sangue. Questa trofia si traduce così nella tipica riduzione della frequenza cardiaca a riposo. Il medico dello sport terrà sotto controllo il corretto funzionamento dell’attività circolatoria, con l’elettrocardiogramma ed eventuali test più sofisticati e saprà suggerire eventuali necessità di approfondimenti clinici per praticare l’attività sportiva in sicurezza.

Psicologia

Il medico dello sport ha la capacità di valutare e consigliare sia i ragazzi che gli allenatori, circa il corretto approccio psicologico alla disciplina. Se opportunamente coinvolto, sarà in grado di intuire vizi nell’approccio agonistico alla disciplina ciclistica, soprattutto nelle fasce più giovani d’età, ma anche in atleti di età più matura. 

Nutrizione

Il medico dello sport ha piena competenza nella valutazione e nel suggerimento di una corretta condotta alimentare. Sarà in grado di fornire consigli molto utili in rapporto alla corretta assunzione e distribuzione temporale dei nutrienti o anche di indirizzare verso eventuali supplementazioni, qualora le ritenga necessarie. 

Ematologia

Questo specialista è in grado di suggerire indagini ematologiche e di valutarne in prima istanza anche i referti. 

LASCIA UN COMMENTO

Conosci il tuo coach virtuale

Registrati adesso e fai gratuitamente l'autotest per sapere che atleta sei

Registrati

Fatti allenare dal campione del mondo Alessandro Ballan

Registrati e scarica gratuitamente 3 video lezioni

Registrati